giovedì , 14 dicembre 2017
La guida completa e dettagliata ai più importanti Mercatini di Natale
Home / Tutte le News sui mercatini di Natale / L’albero di Natale tra storia e tradizione, simbolo della festività
albero-di-natale

L’albero di Natale tra storia e tradizione, simbolo della festività

L’albero di Natale è, insieme al presepe e a Babbo Natale, il simbolo di questa festività. In ogni casa di ogni nazione che festeggia il Natale se ne trova sicuramente uno. Grande, piccolo, vero o finto, addobbato con lustrini e palline natalizie o più semplice, ogni albero di Natale diventa per almeno un mese un importante elemento decorativo della casa che trasmette tutta l’allegria e l’atmosfera natalizia.

Da sempre l’albero di Natale è stato il simbolo della vita per tutte le culture.

Nel cristianesimo il legno che fiorisce dalla Croce di Cristo rappresenta la rinascita e la vita vera.

Il significato simbolico è quindi molto positivo e la storia della nascita dell’Albero di Natale che tutti conosciamo affonda le sue radici nel Medioevo.

Pare che l’albero di Natale sia nato in Estonia nel 1441 dove a Tallin, la capitale, venne eretto un grande abete proprio nella piazza principale, la piazza del Municipio. In principio i giovani della città usavano ballare attorno all’albero in cerca dell’anima gemella.

Successivamente, nel 1570, in Germania, precisamente a Brema, per tradizione si decorava un grande albero con mele, fiori di carta, noci e vari tipi di frutta.

Nel 1605 una cronaca di Strasburgo, in Francia, annota che i cittadini già in quegli anni usavano portare a casa degli abeti e decorarli nel periodo natalizio.

Riga, in Lettonia, tiene a precisare che fu lì che nacque il vero albero di Natale, quando nel 1510 fu addobbato il primo albero nel giorno di Capodanno tanto che sotto l’attuale abete della città si trova una targa in otto lingue in cui si proclama sede della nascita dell’albero di Natale.

Da qui l’uso di ornare con vari elementi l’albero divenne una tradizione diffusa in tutta Europa e da lì in tutto il mondo.

Quasi tutte le principali città europee istallano ogni anno un albero di Natale nelle piazze principali.

Quando si visitano i mercatini di Natale, per esempio, si rimane spesso affascinati dall’imponenza di questi simboli e dalle loro luminose decorazioni.

Uno dei più belli al mondo è considerato sicuramente l’albero di Natale di Berlino presso la porta di Brandeburgo proprio nel bel mezzo del suggestivo mercatino natalizio.

L’Austria detiene un gran numero di maestosi alberi decorati eretti nelle tante città e paesini che per profonda tradizione ogni anno organizzano bellissimi mercatini di Natali. Città che si trasformano in vere e proprie cartoline, come il caso di Innsbruck e Salisburgo.

Anche le città italiane decorano le proprie piazze con grandi alberi e in molte città si organizzano mercatini e fiere a tema natalizio. Il Trentino è sicuramente una delle regioni che più di tutte trasmette l’emozione di questa festività in tutte le sue sfaccettature. Basta visitare uno dei tanti mercatini di Natale come quelli di Trento, Rovereto o Bolzano per capire quanto profonda sia la tradizione natalizia in queste zone.

Check Also

val di funes valle isarco

Avvento in Valle Isarco

In Alto Adige, secondo l’antico proverbio “Caterina (Kathrein) finisce di ballare“, il giorno di Santa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *